Webins News

Novità, fiere, manifestazioni

Il 2022 sarà l'anno della ripresa del turismo?
31 gennaio 2022

Il 2022 sarà l'anno della ripresa del turismo?

Affitti estivi già full, ripresa delle attività di ristorazione legate a location turistiche… non si tratta ancora di dati veri e propri ma è possibile già sperare in una ripresa sostanziale del turismo per il 2022. Anche il premier Mario Draghi, in alcune interviste, si è detto speranzoso riguardo una ripresa dal settore turistico – da sempre fiore all’occhiello dell’economia italiana.

Sperando ovviamente che anche la situazione pandemica continui a migliorare, dunque, con la prossima estate si registra una discreta risalita per l'industria delle vacanze: “dalle indagini sulle prenotazioni per l’estate 2022 condotte dallo staff di Webins – portale B2B nel settore turistico – emerge infatti un quieto ottimismo riguardo la ripresa del settore turistico - spiega un referente di www.webins.it che continua – la tendenza è sempre quella di prenotare con anticipo perché si ha davvero tantissima voglia di viaggiare e di tornare alla normalità ma tutelandosi sottoscrivendo un’assicurazione di viaggio che garantisca un recupero di quanto speso nel caso di annullamento del viaggio dovuto a cause legate al Covid”.

Sul sito di Webins, infatti, è possibile trovare polizze selezionate e con garanzie adatte alle specifiche esigenze di ogni viaggiatore.

In un’intervista dello scorso giugno era già stato il ministro del Turismo Garavaglia ad affermare: “Tutte le regole che sono state date, per riaprire in sicurezza, fanno sì che la situazione sia oggi quasi tranquilla, e gli operatori non hanno più bisogno di sostegni e aiuti, ma paradossalmente hanno bisogno di lavoratori, perché mancano gli stagionali – aggiungendo anche - un miliardo e 800 milioni è destinato alla riqualificazione delle strutture, anche dal punto di vista della sostenibilità ambientale”.

Anche grazie allo sforzo dello Stato e alla già citata voglia di tornare a viaggiare come prima della pandemia, si sta registrando un aumento di prenotazioni per la prossima estate. Gli affitti di appartamenti presso le maggiori località turistiche di mare (capolista la riviera romagnola) stanno già avvicinandosi al tutto esaurito e anche le prenotazioni presso gli hotel. I dati emersi dal confronto con le agenzie di viaggio e i tour operator affiliati a Webins fanno presagire un aumento di circa il 30% rispetto alle prenotazioni arrivate nell’estate del 2021.

Ma non solo turismo incoming (anche se ovviamente è uno dei maggiori acceleratori per il nostro PIL nazionale), ma anche in uscita verso paesi esteri: l’elenco degli Stati in fascia D – quindi dove è possibile accedere senza restrizioni – si sta allargando ed al momento conta i seguenti paesi: Argentina, Arabia Saudita, Australia, Bahrein, Canada, Cile, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Indonesia, Israele, Kuwait, Nuova Zelanda, Perù, Qatar, Ruanda, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (compresi Gibilterra, Isola di Man, Isole del Canale, basi britanniche nell’isola di Cipro), Repubblica di Corea, Stati Uniti d’America, Uruguay, Taiwan, Regioni Amministrative Speciali di Hong Kong e Macao.




torna indietro