Webins News

Novità, fiere, manifestazioni

Il dopo Brexit: i documenti per viaggiare in Gran Bretagna.
14 febbraio 2020

Il dopo Brexit: i documenti per viaggiare in Gran Bretagna.

A seguito del referendum del 23 giugno 2016 sulla Brexit la Gran Bretagna ha scelto con il 52% di uscire dall’Europa. Dopo una serie di discussioni e negoziati, lo scorso 22 gennaio 2020, il Parlamento britannico ha chiuso definitivamente l'iter per la ratifica della legge attuativa dell'accordo sull'uscita dall'Ue, aprendo la via alla Brexit alla scadenza del 31 gennaio.

Il giorno successivo, il 23 gennaio, è arrivato l'atto dovuto della firma della regina, il Royal Assent, che ha sancito nero su bianco il divorzio dalla Comunità Europea per le 23:00 esatte del 31 gennaio 2020, ora del meridiano di Greenwich.

E ora, cosa succederà? 
 

Vacanze 2020 in Gran Bretagna

Per quanto riguarda le vacanze in Gran Bretagna 2020, a partire dal 1° febbraio i documenti per viaggiare, almeno per ora, restano validi: la Carta d’Identità valida per l’espatrio o il Passaporto.
 
Con l’uscita definitiva dall’Unione Europea della Gran Bretagna, si prevedono cambiamenti consistenti nei controlli in ingresso dovute alle lungaggini burocratiche non indifferenti per il viaggiatore e un’attesa maggiore alle dogane, ma è ancora molto lontana l’ipotesi dell’introduzione di un Visto per l’ingresso di cittadini non britannici. Più reale è la possibilità di esibire il Passaporto alla dogana.

Ad ogni modo, il Regno Unito non rientra nei Paesi Schengen, dunque chi arriva negli aeroporti britannici, ha come sempre l’obbligo di mostrare la Carta d’Identità alla frontiera diversamente dai Paesi che invece fanno parte dell’Accordo.
 

E dal punto di vista sanitario?


Per il momento non cambierà nulla neanche sul fronte sanitario per i turisti che vogliano affrontare un viaggio in Gran Bretagna. Chi avesse necessità di cure mediche potrà averle grazie all’Assicurazione Malattia garantita dalla Tessera Sanitaria rilasciata in Italia, anche se l’acquisto di un’Assicurazione Viaggio è sempre raccomandabile per avere una copertura sanitaria più completa.
 
Webins consiglia di proporre ai tuoi clienti, l’adesione alla Polizza Wi Way con soli € 8.
 
✔  Premio Europa: €8;
✔  Spese Mediche: €10.000;
✔  Bagaglio: €500;
✔  Franchigia scoperto: €50;
 
In futuro, sarà sicuramente necessario avere una specifica assicurazione sanitaria, così come per i viaggi negli Usa.

Ciò che succederà dopo il 29 marzo rimane ancora incerto: la Commissione europea ha annunciato nel novembre 2018 la possibilità di un accordo bilaterale con il Regno Unito sulla mobilità dei cittadini europei e britannici senza la necessità di un visto.

Su questo punto vi invitiamo a consultare la pagina dell'Ambasciata italiana nel Regno Unito sui diritti di mobilità dei cittadini dell'Unione europea nel Regno Unito.




torna indietro