Webins News

Novità, fiere, manifestazioni

Pasqua 2022: si torna a viaggiare post Omicron
14 marzo 2022

Pasqua 2022: si torna a viaggiare post Omicron

Pasqua è alle porte e visto l’arrivo a grandi passi (finalmente!) della bella stagione gli italiani vogliono ritornare a viaggiare. Come già accennato nei precedenti articoli a tema, è sempre più frequente che i vacanzieri, anche quelli in partenza per il weekend lungo di Pasqua, preferiscano rivolgersi alle agenzie di viaggio in modo tale da partire sereni e senza preoccupazioni.

Infatti, i racconti di viaggiatori “fai da te” bloccati in paesi esteri dalle quarantene, senza alcuna garanzia né sostegno o altro, costretti ad annullare il viaggio il giorno prima della partenza a causa del Covid (perdendo tutti i soldi) sono all’ordine del giorno.

Come scongiurare, dunque, queste eventualità?


“La soluzione migliore – afferma un referente di Webinsportale B2B di polizze assicurative riservato agli operatori del settore del turismo come agenzie di viaggi e Tour Operator – è quella di prenotare la propria vacanza per Pasqua 2022 tramite agenzia. In questo modo saranno garantite tutte le mete di viaggio al momento raggiungibili anche utilizzando i corridoi Covid free; inoltre i viaggiatori saranno anche consigliati a stipulare una polizza che permetta loro di essere tranquilli in caso di contagio da Covid-19”.

Webins si occupa di proporre agli operatori del settore turismo delle polizze assicurative da sottoporre ai viaggiatori. Le polizze proposte sono varie ma sicuramente la più scelta in questo periodo è quella relativa alla soluzione per il fermo sanitario o quarantena durante il viaggio: si chiama IN VIAGGIO CON TE ed è assicurata da IMA Assistance.


Ma quali sono le mete preferite dai viaggiatori italiani per Pasqua 2022?


Dai dati emersi dalle prenotazioni ricevute fin oggi emerge che il 45% dei vacanzieri preferirà l’estero, soprattutto approfittando delle mete “calde” garantite dai Corridoi Covid free.

Tra le mete preferite Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana, Sharm El Sheikh e Marsa Alam; occorre sempre ricordare che per accedere a questi paesi occorre non solo essere in possesso di Green Pass e tampone negativo effettuato entro 48 ore dalla partenza, ma anche di aver effettuato la prenotazione tramite un tour operator.

D’altra parte il 34% degli italiani ha ammesso che per Pasqua 2022 resterà… in Italia. La motivazione dietro questa scelta è semplice: la voglia di sicurezza e di non essere costretti a sottoporsi a tamponi. Questa percentuale, infatti, è composta specialmente da famiglie con figli piccoli che hanno deciso di dedicare del tempo alla scoperta del nostro Paese.

Tra le mete preferite c’è sicuramente la Toscana, seguita da Roma e da Napoli: le città d’arte affascinano sempre e l’affievolirsi delle restrizioni previste a partire dal 1 aprile rende i vacanzieri più tranquilli e sicuri.

Infine, sarà soltanto l’11% degli italiani a restare a casa, preferendo festeggiare in famiglia.




torna indietro