Webins News

Novità, fiere, manifestazioni

Quali liquidi posso portare a bordo nel bagaglio a mano?
12 settembre 2016

Quali liquidi posso portare a bordo nel bagaglio a mano?

Quali liquidi posso portare a bordo nel bagaglio a mano?

Per motivi di sicurezza, nel bagaglio a mano possono essere trasportati solo alcuni liquidi a bordo che devono essere presentati ai controlli di sicurezza.

Il regolamento (CE) n. 272/2009 della Commissione, integra le norme fondamentali comuni in materia di sicurezza dell’aviazione civile e stabilisce metodi e tecnologie per rilevare gli esplosivi liquidi, in modo da poter autorizzare liquidi, aerosol e gel (i cosiddetti LAG) a bordo di un aeromobile.

Per liquidi come aerosol, gel, paste, lozioni, spume, spray, creme, marmellate, miscele liquide o semi liquide e altri prodotti di analoga consistenza esistono delle regole precise da dover rispettare, che riguardano i quantitativi e le modalità di trasporto.

Tutti i liquidi che il turista prepara per la vacanza, devono essere appositamente sistemati in contenitori di capienza non superiore a 100 millilitri e poi inseriti in un sacchetto di plastica trasparente, richiudibile. Tutti i liquidi complessivamente, non devono superare la capienza di 1 litro.

È senza dubbio consentito portare con sé medicinali e prodotti particolari, come cibo per neonati o simili.

Per prassi di sicurezza, l’addetto ai controlli può aver necessità di aprire il sacchetto contenitore.
Non è possibile portare tutti gli altri liquidi, aerosol e gel che eccedono i quantitativi sopra esposti, potranno però essere trasportati nel bagaglio da stiva.

Queste limitazioni sono previste per tutti i passeggeri in partenza dagli Aeroporti dell'Unione Europea, nonché da Norvegia, Islanda e Svizzera, compresi i voli nazionali, qualunque sia la loro destinazione. 


E se acquisto un souvenir al duty free? 

Per quanto riguarda tutti i liquidi acquistati al duty free in uno degli aeroporti ubicati nei paesi terzi extracomunitari (ossia situati al di fuori dell'Unione Europea e al di fuori di Norvegia, Svizzera ed Islanda) sono ammessi, purché i LAG siano sigillati in un sacchetto STEB (o, Security tamper- evident bag) fornito al momento dell’acquisto, e ci sia lo scontrino, la ricevuta o la fattura, a prova che l’acquisto sia avvenuto all’interno dell’area volo dell’aeroporto in questione e nel corso delle 36 ore immediatamente precedenti.

È altamente sconsigliato aprire il sacchetto di sicurezza fino a quando non si arriva a destinazione.
Per ogni tipo di dubbio in merito, consigliamo sempre di rivolgersi tempestivamente all’aeroporto o alla compagnia aerea di riferimento.
 
Alcuni elementi non sono ammessi per problematiche relative alla sostanza. Oltre ai liquidi, infatti, ci sono diversi elementi assimilabili alle sostanze liquide, anche se propriamente non lo sono, che vengono riconosciuti come potenzialmente pericolosi e dunque non è possibile trasportarli a bordo.


Quali sono?

Liquidi non ammessi a bordo:
  • acqua ed altre bevande,
  • minestre,
  • sciroppi,
  • creme, lozioni ed oli,
  • profumi,
  • miscele di liquidi e solidi,
  • ogni altro prodotto di analoga consistenza. 
Altre sostanze non ammesse a bordo:
  • la crema di cioccolata,
  • le confetture,
  • il burro di arachidi,
  • lo yogurt e qualsiasi tipo di formaggio fresco o morbido,
  • cosmetici cremosi (come un rossetto in crema, un lucida labbra, un mascara, e simili),
  • dentifricio,
  • gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia,
  • deodoranti spray.

E allora, come trasportare questi liquidi?

Per questi prodotti, poiché sono assimilati a liquidi, è previsto il trasporto a bordo nelle modalità e nelle procedure previste per qualunque altro liquido. Quindi devono essere trasportati in recipienti individuali di capacità non superiore a 100 millilitri ed inseriti in un sacchetto di plastica trasparente, richiudibile, complessivamente di capacità non eccedente 1 litro, l’importante è che sia facilmente visibile il contenuto. In particolare, il sacchetto deve avere un sistema integralmente sigillante ma allo stesso tempo deve consentire di essere facilmente richiuso una volta aperto, quindi esser dotato di una zip oppure una chiusura a pressione.

Per ogni ulteriore dettaglio si rimanda alla fonte ufficiale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC).




torna indietro