Webins News

Novità, fiere, manifestazioni

Viaggio in Giappone
17 settembre 2019

Viaggio in Giappone

D’ora in poi sarà più facile volare dall’Italia verso il Giappone. È dei giorni scorsi, infatti, la notizia della sottoscrizione di un accordo presso la direzione generale dell’Enac fra il nostro Paese e quello del Sol Levante, finalizzato all’ampliamento a partire dal 2020 del numero dei voli.

Non si è ben capito se abbiano influito le Olimpiadi che si terranno a Tokyo proprio nel 2010, ma in ogni caso l’accordo firmato dal direttore generale dell’Ente nazionale dell’aviazione civile, Alessio Quaranta, e dal direttore della divisione Trasporto aereo internazionale del Civil Aviation Bureau, Toshiyuki Onuma, prevede un incremento delle frequenze per i voli diretti tra Italia e Giappone per i passeggeri e lo sviluppo dei servizi all cargo.

In particolare, riguardo ai collegamenti passeggeri con Tokyo, il nuovo accordo vede finalmente riconosciuta alle compagnie italiane la possibilità di operare sull’aeroporto di Tokyo-Haneda fino a 7 servizi settimanali, mentre i servizi su Tokyo-Narita vengono completamente liberalizzati.


Viaggio in Giappone: assicurazione sanitaria e annullamento viaggio


Come negli Stati Uniti, anche in Giappone la sanità è privata. Per questo è opportuno per chiunque intenda fare un viaggio in Giappone stipulare una polizza sanitaria, un’assicurazione che tuteli il viaggiatore in caso di necessità di ricovero o cure mediche.

Il costo della polizza sanitaria varia in base ai giorni di permanenza nel Paese, a cosa è coperto e ai massimali previsti dalla sottoscrizione.

Oltre all’assicurazione sanitaria, è possibile per il viaggiatore assicurarsi su un’eventuale annullamento del viaggio. Ovviamente i motivi della cancellazione devono essere documentati.

La polizza sanitaria può essere stipulata anche il giorno prima di partire, mentre la garanzia annullamento, solitamente, è da fare entro 48 ore dall’emissione del biglietto aereo.




torna indietro